.
Annunci online

iotocco
Niente di personale, Visti & Riletti


Diario


17 febbraio 2011

200.000 visite

I blog vivono anche di traguardi.

Giunto a 50000 visite, ho deciso di cambiare la natura delle mie pubblicazioni: niente più notazioni personali.

“Al fin della licenza io Tocco” chiudeva, cambiava veste e diventava “Niente di personaleappunto. Minimo impegno, qualche recensione, post anti truffe, cose così.

Nonostante ciò, oggi scopro di aver raggiunto un altro traguardo: duecentomila visite.

Il che mi fa pensare che i blog, in qualche modo, vivano di vita propria, diventino pagine a disposizione dei naviganti e se ne freghino di quello che il proprietario decide per loro.

Sorrido.

A questo punto il progetto è completo; personalmente, non ho più nulla da aggiungere a questo blog.

Ma nel chiudere questo post è giusto che dica: grazie a chiunque è passato, ha commentato, ha condiviso con me questo percorso, aperto il 10 gennaio 2008, 3 anni fa quindi.

Ci sentiamo a 500.000 visite ;)


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. blog iotocco

permalink | inviato da ioTocco il 17/2/2011 alle 17:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (28) | Versione per la stampa


22 settembre 2009

Diario di... una scoperta sul Web

Solitamente diffido dagli inviti alla lettura di tutto ciò che non è scritto su fogli stampati (e possibilmente rilegati insieme). Insomma, per me la letteratura è un po’ inscindibile dal suo supporto per eccellenza, il libro.

Ho fatto un’eccezione.

La scoperta è avvenuta tramite il solito link su Facebook. La quasi totalità di questi link portano quasi sempre a qualcosa di "poco letterario", video divertenti, notizie, cagate.
Questo link no. Sono arrivato ad un blog di Splinder con scarsa convinzione e poco tempo per leggere.

Il titolo però mi incuriosiva:

Un post al mese circa, tutti postati da noauthorname.



Difficile quindi capire chi scriva, ma la scrittura funziona e così mi inoltro. Pagina dopo pagina lo leggo tutto. Ogni mese circa c’è un aggiornamento.

Un progetto letterario a una o più mani (ma probabilmente colui che scrive è uno solo). Un bel ritmo, uno stile preciso, ancora un po’ acerbo, ma per questo più genuino.

Insomma, un diario ma anche un progetto del quale ci è dato sapere il giusto, in attesa del finale.


Maggiori informazioni su MYSPACE (mi dicono che l’ascolto da quella piattaforma renda ancora di più...)


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ioTocco blog letteratura libri operatore

permalink | inviato da ioTocco il 22/9/2009 alle 9:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (17) | Versione per la stampa


14 luglio 2009

Aderisco allo sciopero



Adesione all'appello di Diritto alla Rete contro il DDl Alfano



1 dicembre 2008

L'impegno politico ai tempi di Facebook



L'onda in piena travolge tutti: è la Facebook mania.
La comunicazione è veloce (con la chat addirittura istantanea), e la comunità di "amici" può farsi davvero immensa. Ogni giorno arriva qualcosa come una cinquantina di notificazioni che riempiono le mail e ci fanno sentire fortemente connessi.
Ho scoperto amici e amiche che non credevo di avere e ritrovato, con piacere sincero, persone del mio passato, con cui scambiare un: "oilà, anche tu qui?"
E poi ci sono i gruppi, da quelli "di cazzeggio puro" a quelli più impegnati:
Ad esempio
I rifiuti intelligenti,
Che Guevara t.v.b. .,
Quelli che non hanno mai abbracciato George W. Bush e ne sono fieri.,
Per RICORDARE,
Salva i Blog! Contro il DDL anti-Blog presente alla Camera (DdL C. 1269),
Ex Alunni Liceo Classico Statale Giuseppe Garibaldi Palermo,


Ai gruppi o alle cause di cazzeggio non ho alcun problema a iscrivermi, con un click sono annesso a cose fantastiche, da cui mi cancello con un altro click.
L'ultimo frequentato?

ASSOCIAZIONE DONATORI D'ORGASMO :-)

Ma i gruppi seri?
Supponiamo che uno ti inviti a diventare fan di
Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e gli altri eroi
Io mi blocco, non ce la faccio.
Che significa: "e gli altri eroi? chi sono? Hanno nomi? ...e poi, che significa diventare fan?
Cos'è? Vasco Rossi?

La discussione politica ai tempi di Facebook si banalizza.
I dibattiti si svolgono dentro questo contenitore del tutto e niente, dove le idee non sono approfondite, segno dei tempi, un SMS del cervello.
I gruppi badano alle adesioni: quanti siamo? Quanti sono gli altri? Chi vince?

Il fenomeno Facebook, evidentemente, deve fare il suo corso. Finirà, come ogni moda.


30 novembre 2008

Niente di personale

Al fin della licenza nasceva come un blog con una presenza forte, notazioni personali, un orientamento politico marcato.

Questo blog chiude l'esperienza precedente e riparte da contenuti diversi, più mirati verso il mondo dei libri e verso la pubblicazione di articoli di servizio (sull'ambiente, sullo spettacolo, sul vivere la città, sulla famiglia).

Una struttura più agile, meno connotata, più "di contenuto", meno personale, infine.

NIENTE DI PERSONALE


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. blog ioTocco

permalink | inviato da ioTocco il 30/11/2008 alle 17:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa


28 novembre 2008

UN COMMENTO FINALE E UN... A RIVEDERCI

Quando ho aperto il primo blog, nell’agosto del 2007, il mio obiettivo era comunicare cose a più gente possibile.
Nel gennaio 2008, entrando a far parte della comunità del Cannocchio, ho pensato: vorrei comunicare CON più gente possibile.

E poi, t’immagini… far arrivare il mio blog , che so!... a cinquantamila presenze! BUM!

Era questo quello che pensavo.

Eccoci qui. A 50.000 click.
Più di un anno di carriera da blogger, non so più quanti post pubblicati, quante cose scritte, quanti dibattiti aperti, contatti, amicizie virtuali, incontri per strada con gente che mi dice: “sai? Ieri ti ho letto…”

Tra sette mesi farò 40 anni, tempo di bilanci, un’autobiografia già scritta e chiusa nel cassetto e questa esperienza, bloggare ogni sera, per più di un anno, che aggiungerà un tassello di biografia.

Cose fatte, cose da fare.

Come tutti i perfezionisti, non ho una infinita stima di me stesso. Diciamo che se mi incontrassi un giorno per strada (il mio io sdoppiato) direi: “simpatico, sì… ma non me lo sposerei” :-)

Però ho questo: idee e passione.

Ho aperto un blog, l’ho portato avanti con la GIUSTA passione. Senza rinnegare l’esperienza, facendo sì che mi arricchisse.

Bene. Missione compiuta.

Come tutte le cose che servono in un periodo particolare della vita, questa esperienza ha avuto un inizio e ha una fine.
Nessuno si strapperà i capelli, lo so. Ma ugualmente ho deciso che il titolo sarà a rivederci, a rileggerci, perché le cose definitive mi angosciano un po’.  Perché è bello, nel chiudere una porta, scordarsela socchiusa.

Questo blog si ferma.

Agli amici blogger: abbiamo condiviso un bel pezzo di strada insieme, ho conosciuto persone fantastiche. Continuerò a leggervi. Verrò a salutarvi. E soprattutto, continuiamo a sognare ;-)

Ai lettori, appassionati e distratti:
restate sintonizzati. Il sito continuerà a pubblicare, anche se non più sotto forma di blog.
Recensioni personali sui libri che leggo o sui film che vedo, soprattutto. Ma anche articoli utili o curiosi, notizie dal mondo.
Insomma, citando il titolo di una mia rubrica, e parafrasando il famoso detto popolare, TUTTO FA BLOG.

Un caro saluto a tutti.

Io…
       …Tocco.



2 settembre 2008

Enzo il mugugnone

L'elenco delle chiavi di ricerca di ShinyStat è sempre una sorpresa. Le persone entrano nei nostri blog, cercando le cose o le persone più disparate, e ci sono argomenti sui quali mai avrei pensato di aver scritto.

La passione per le chiavi di ricerca non è solo mia. Altri blogger hanno dedicato una rubrica intera all’argomento.
Tant’è… è davvero divertente andare a curiosare: cosa ha cercato oggi la gente?


Tra le chiavi di ricerca di agosto ce n'è una, in particolare, che mi ha sorpreso. E’ la seguente:

"ma per riuscire ad amarti così ho dovuto uccidere, ho dovuto attribuirti le tue responsabilità".

Da non crederci, eh? Poesia, passione, pathos. Cerco di immaginare la persona che ha digitato questa intera frase su Google, ed è giunta al mio blog. Chissà che cosa avrebbe voluto trovare.

E' il mistero della comunicazione in rete, dove si comunica con persone che restano conoscenze virtuali, ovvero si scrive per chi legge, senza sapere bene CHI E' che ci legge!

Alle volte, invece, accade che la comunicazione sul web si faccia talmente intensa da sembrare più reale del re.
E' ciò che ho pensato, trovando tra le chiavi di ricerca sul mio blog la seguente voce:
enzo il mugugnone.

Mi si è acceso il sorriso:
Enzo è quella fantastica persona che noi blogger del Cannocchio ormai conosciamo bene, a cui tutti vogliamo un gran bene. Un blogger con mille blog, si definisce. Perché Enzo in realtà non ha un suo blog, ma nei nostri si sente come a casa propria. E noi arricchiamo i nostri blog con i suoi commenti, sempre ispirati.
Genovese di origini sicule, uomo con valori forti, splendido papà, Enzo ama definirsi vecchietto, ma nessuno gli crede. E’ il suo vezzo.
Un altro suo vezzo è il “mugugno”, che non si fa mai mancare perché, dice, è gratuito.
Proprio genovese, quindi! :-)
Però è una memoria storica di prima qualità, sempre pronto a raccontare le storie del passato, che sono delle perle.
Un giorno, gliel’ho scritto, mi piacerebbe racchiuderle tutte in un racconto. Sarebbe un libro di istantanee, un po’ in bianco e nero, un po’ a colori.
Sono certo che andrebbe a ruba.
I guadagni, Enzo, cinquanta e cinquanta, però!


26 agosto 2008

Un anno da blogger

Andando per blog si ricevono molti stimoli. Commentando i post, si scrivono cose che portano ad altre cose e ad altre cose ancora.

Qualche giorno fa ho commentato un post di un'amica di blog (una volta tanto non ne farò il nome, ma è tra i miei link) che faceva una domanda facile facile: TU PERCHE' SCRIVI?

Il post era scritto molto bene, invitava al commento, così ho provato a rispondere.

Mi sono ricordato, scrivendo, che è passato un anno esatto da quando ho aperto il primo blog, su Blogspot. Era l'agosto del 2007.

Il blog non esiste più, in quanto a gennaio di quest'anno, passando al Cannocchio, ho deciso di non tenerne in vita due.

Un anno da blogger, non so se è poco o molto, ma in qualche modo il blog ha trasformato il mio tempo libero e la mia percezione dello stare insieme.


Io scrivo per...
la domanda è bella, ma la risposta non è facile.
O meglio: non è semplice.
Ho aperto il blog quando è nato il mio secondo figlio. Ero intrappolato a casa, come capita con i figli neonati. Ho passato un anno difficile, quasi in solitudine, preso da diecimila compiti eppure chiuso dentro casa. Casa lavoro, lavoro casa.
Sentivo il bisogno di comunicare, ma il mio tempo libero iniziava alle 22 e finiva alle 24.

Il blog era una strada, ma non pensavo si potesse parlare con gente che non conosci. Il "virtuale" mi era sconosciuto e mi faceva un po' paura.
Scrivevo per un giornale on line, Romareporter, ma non ero soddisfatto: nessun riscontro ai miei articoli, ancora una volta poca soddisfazione.
Adesso sono editore di me stesso, mi sento libero e creativo.

Mentirei se dicessi che i commenti e l'affetto non mi fanno piacere.
Il primo blog che ho aperto era sempre privo di commenti, era come parlare a un pubblico dal palcoscenico. Ma io amo mischiarmi, quasi quasi permetterei a chiunque di scrivere al mio posto e io starei a commentare.

Oggi il blog lo amo e lo odio. Mi ruba più tempo di quanto ne abbia in realtà, dormo poco e questo è male, però so che il blog mi fa bene, e così continuo.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. blog blogger iotocco

permalink | inviato da ioTocco il 26/8/2008 alle 22:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (44) | Versione per la stampa


8 maggio 2008

Yoani Sánchez censurata?

Appena ieri parlavo del blog di Yoani Sánchez, 32 anni, blogger cubana, che ho avuto il piacere di leggere e commentare col mio spagnolo maccheronico, che oggi già non la trovo più!!!

CENSURA?


Aggiornamento delle 18,05: Francesca Lu
mi segnala che il blog di Yoani è tornato operativo!
Sono contento e sollevato...



7 maggio 2008

Andando a zonzo tra i 100 personaggi influenti di TIME...

...scopriamo un nome sconosciuto ai più (e non che sia l'unico):

Yoani Sánchez, 32 anni, blogger cubana.

Non una qualunque blogger, però.
Una donna che fa della sua passione per la rete, e del suo blog, un'occasione di
cyberdissidenza.
A Cuba, le connessioni private al Web sono illegali.
Yoani Sánchez deve fingersi straniera per poter scrivere.
Il suo blog, che ho visitato, è interessante, ricco e perfettamente comprensibile, ci porta dentro Cuba, sotto dittatura, col pane razionato la cui qualità continua a scarseggiare (post di ieri, 6 maggio).

Entriamo nelle pieghe della vita sotto Fidel (o Raul Castro, attualmente la differenza è poca).

Chi scrive è una donna semplice, che, sulla notizia di essere stata inclusa tra le 100 personalità che hanno influenza sul mondo, nella categoria "Eroi e pionieri", risponde scrivendo che avrebbe preferito essere nella categoria "cittadini" (
aunque preferiría la simple categoría de “ciudadano”)


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. blog cuba yoani sánchez cyberdissidenza

permalink | inviato da ioTocco il 7/5/2008 alle 13:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa


6 febbraio 2008

Nell’Italia dei laureati che non sanno scrivere, c'è un mondo in cui ogni giorno la gente scrive e legge!

Un articolo di Michele Smargiassi pubblicato oggi su Repubblica (R2) titola: Nell’Italia dei laureati che non sanno scrivere. L'articolo inquadra appena uno dei tanti aspetti desolanti del decadimento culturale del nostro Paese.

Ma se oggi io dicessi che esiste un micro mondo che va in controtendenza?

Esiste un mondo:
in cui i giovani e i meno giovani scrivono e leggono ogni giorno
in cui ognuno recensisce e consiglia i libri che ha letto
in cui si parla e si solidarizza sulle cose della vita di ogni giorno
in cui uno scrittore che nessuno conosce può pubblicare i suoi pezzi ed essere letto da centinaia di persone
in cui, incredibile pensarlo, si parla di politica senza necessariamente gridarsi addosso
in cui una fascista dichiarata può dialogare con una persona dichiaratamente di sinistra e avere un confronto civile (mi è successo ieri)

Questo mondo esiste!... è il mondo dei blog, una realtà che (altro che antipolitica!) diventa piattaforma di dialogo civile e di confronto su temi importanti o meno, ed in cui, soprattutto, è possibile avere una cifra diversa degli italiani di oggi.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. blog repubblica smargiassi

permalink | inviato da ioTocco il 6/2/2008 alle 13:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
sfoglia     gennaio       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
ioTocco news & co.
Racconti
biografie
visti & riletti
tutto fa blog
Bar sport
BloggerOTECA

VAI A VEDERE

X CURIOSARE QUA E LA':
Mauro SQUIZ Daviddi
Mauro Daviddi fotografo
INTER F.C.
Attivissimo antibufala
Home Movies Bologna
IMSU
.
I VOSTRI BLOG:
Ale
Concy31
Il Conte
Dilettomanoppello (Stefano)
Disastro
Efesto
Elepuntaallaluna
Gattara
GuyFawkes
Lei... Julia
liberol'anima (blue eyes)
Lu, i 400 colpi
Marte(not-Neon)
Nat
occhiodelciclone
Piero, SvegliaItalia
Saxer
Yogurtina :)



tutto fa blog mafia animali bloggeroteca bologna alexander langer andavo a messa la domenica inter america anni 50 ambiente paolo borsellino alitalia alberto cairo albania andré gorz blog andreotti stato aldo bianzino allevamento alanis morissette american underworld thrilogy palermo anniversario andrzej american tabloid giovanni falcone iotocco politica biografie aikido







le stelle potrebbero essere nientemeno che semi del cielo, e in una notte far nascere fiori, uno, per ogni stella caduta. ma io pensavo, che le stelle fossero solo lacrime degli angeli, ed i girasoli, che crescessero così alti per asciugarle di nascosto, nella notte.

SE LASCI UN COMMENTO, QUESTO BLOG DIVENTA ANCHE UN PO' TUO...


Add to Technorati Favorites

 Chuck Palahniuk,
FIGHT CLUB

Il richiamo ad una generazione X sempre più spaesata e individualista, che trova nel collettivo la perpetuazione della propria solitudine: perchè è meglio essere odiati da Dio che trovarsi al cospetto della Sua indifferenza.

 

 Andrea Camilleri,
LA CACCIA AL TESORO

Migliore degli ultimi Montalbano, meno svogliato, ma non più all'altezza dei primi.

 Davide Enia,
ITALIA - BRASILE 3 A 2 

Libretto gustosissimo, che ripercorre la mitica sfida, descrivendo un quadretto familiare molto riuscito, nei suoi riti e nei suoi tic. Racconto lieve ma mai superficiale, accompagnato da una vena ispirata di ironia, perfino nelle note che ci spiegano le regole calcistiche con puntuale leggerezza. 

 

James Ellroy,
IL SANGUE E' RANDAGIO

Completa la trilogia americana. Più toccante e magico dei primi due, dipinge personaggi inediti e tiene alto il ritmo. Degnissima conclusione di una trilogia esplosiva. 859 pagine che corrono via. Per gli appassionati del genere è un libro imperdibile.

IGORT,
5 è il numero perfetto

Interessante romanzo a fumetti, sul ritorno alla scena e sul riscatto di un vecchio guappo.

Hermann Koch,
LA CENA

Attuale e intrigante racconto sulla "banalità del male", con un punto di vista originale. Scrittura veloce e non sempre efficace, il romanzo merita comunque di essere letto!

 Paolo Sorrentino,
HANNO TUTTI RAGIONE

Da spiaggia!

 Georges Simenon,
LA VERITA SU BEBE' DONGE 
††††

Le anime si scontrano, in questo splendido racconto, in cui ogni personaggio non è casuale, ed ogni azione può essere riletta in sfumature opposte, fino a conclusioni in antitesi tra loro, come quella che porta la sorella di Bèbè, Jeanne, a dire, senza speranza: "A che serve continuare a porsi domande? Facciamo tutto quello che possiamo..."

 

 ERRI DE LUCA,
IL PESO DELLA FARFALLA
††††

Un racconto che mette il lettore alla pari col mondo e lo riporta a una condizione essenziale di uomo. Sorretto da una scrittura un po' ampollosa, ma efficace, scorre lieve e delicato fino all'ultima pagina.

FRANCO ALFONSO,
BARBIERE SI NASCE
††

L'esperienza di vita di un bambino di paese che, in un periodo in cui non era facile sognare, aveva un grande sogno: diventare barbiere a Palermo! Un libro genuino che ha molto da insegnare.

  Letti nel 2009:

SERGIO ROTINO,
UN MODO PER USCIRNE
†††

ANDREA CAMILLERI,
LE INCHIESTE DEL COMMISSARIO COLLURA

 

WILLA CATHER,
IL MIO MORTALE NEMICO

DANILO "MASO" MASOTTI,
IL CODICE BOLOGNA

GIANRICO CAROFIGLIO,
IL PASSATO E' UNA TERRA STRANIERA

ANDREA CAMILLERI,
LE PECORE E IL PASTORE

C. AUGIAS, M. PESCE,
INCHIESTA SU GESU'

JAMES ELLROY,
SEI PEZZI DA MILLE


ANDREA CAMILLERI,
LA DANZA DEL GABBIANO

ANDREA CAMILLERI,
L'ETA' DEL DUBBIO


Letti nel 2008:


JAMES ELLROY,
AMERICAN TABLOID



WU MING 4,
STELLA DEL MATTINO



ORNELA VORPSI,
LA MANO CHE NON MORDI



SANDOR MARAI,
LE BRACI
††


WU MING,
PREVISIONI DEL TEMPO
††

 
Andrea Camilleri,
IL CAMPO DEL VASAIO



Georges Simenon,
LETTERA AL MIO GIUDICE
†††


Andrè Gorz,
LETTERA A D.
†††

Lettura in corso
Fabio Levi,
IN VIAGGIO CON ALEX
††

Ultimo letto
Attilio Bolzoni Giuseppe D'Avanzo,
IL CAPO DEI CAPI
††


Fruttero & Lucentini,
LA DONNA DELLA DOMENICA
††††

La mia opinione:
†      passatempo
††    interessante
†††   
da leggere
††††  imperdibile

 

 
Giuseppe Di Stefano

il grande Tenore e un incontro del 1993


              Io dono... e tu?


      JULIO C
RUZ      




ETNA INNEVATA


TORTA ETNA



Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. L'Autore, inoltre, dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore può contattarmi per chiederne la rimozione.











NO CENSURA!

 

 

CERCA