Blog: http://iotocco.ilcannocchiale.it

Se i ventenni (6 ventenni) parlano di equilibrio

Una grande sala, pareti scrostate.

Un gruppo rock suona dal vivo, musica ad alto volume. Assi di legno in equilibrio tra panche gremite, pochi camerieri si affannano intorno ai tavoli.

Vito (a Livio) - …il pedone può fare una mossa, la regina un’altra, la torre un’altra ancora e via discorrendo, ma solo il cavallo fa il salto, solo quello. Hai capito?
Margherita - Questi sono bei discorsi, Vito mio, ma noi parlavamo di altro, capisci? Di equilibrio parlavamo, di equilibrio nella vita, e la vita, tu m’insegni, è cosa diversa dagli scacchi.
Vito - Stavate parlando di equilibrio, no?
Margherita - Sì!
Vito - E perché, io di che spacchio parlo?!
Pippo (s’inserisce) - Di che parlate qui?
Vito - Di ‘sta minchia!… mmm… lasciami stare, va’!
Lascia il tavolo.
Pippo - Ma ch’è… nervoso?
Margherita - Non farci caso, parlavamo giusto di quello che manca a lui.
Livio - Di equilibrio parlavamo. Cioè: Margherita mi chiedeva cos’è l’equilibrio, ed io le rispondevo…
Pippo (a Margherita) - Perché?… per te cos’è l’equilibrio.
Livio - …le rispondevo appunto che…
Margherita - Per me l’equilibrio è la possibilità di dare il giusto peso alle cose…
Livio - …che l’equilibrio per me è soprattutto…
Margherita - …non avere perciò una cosa particolare da inseguire o da combattere…
Livio - … è soprattutto, dicevo, un bilanciamento esatto tra pulsioni…
Pippo - Distacco emotivo, allora.
Margherita - Sì, in qualche modo. E per te?
Livio - …tra pulsioni opposte… e vaffanculo allora!
Livio lascia il tavolo.
Pippo - Ma che, hanno tutti il nervoso oggi?
Simone (a Pippo) - Che è, che succede?
Pippo - Ma niente succede! Margherita mi chiedeva cos’è l’equilibrio ed io le rispondevo…
Simone (a Margherita) - Ah, ch’è forte! Io l’equilibrio lo vedo come una serie di rinunce.
Pippo - …le dicevo che l’equilibrio sta…
Margherita - Una serie di rinunce?
Pippo - …sta in… l’equilibrio sta in…
Simone - Una serie di rinunce che ognuno fa per avere qualcosa in cambio.
Margherita - Ho capito: equilibrio al prezzo di rinuncia!
Pippo - Bravi, va’! Continuate voi allora!
Pippo lascia il tavolo.
Nico (s’avvicina) - Ma dove vai, Pippo! Vieni qua… (a Simone) Lo vedi? Non fa altro che sfuggirmi!


MT

Nota bene: il testo contenuto nella presente è sempre protetto da copyright e non può mai essere utilizzato a meno di esplicita ed inequivoca autorizzazione da parte dell'autore.

Pubblicato il 1/2/2008 alle 18.12 nella rubrica Racconti.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web