Blog: http://iotocco.ilcannocchiale.it

Berlusconi offende la memoria di Enzo Biagi, grande uomo e giornalista, impossibilitato a difendersi. Ecco la statura morale del probabile premier Berlusconi!

Berlusconi dichiarava a Sofia (Bulgaria) il 18 aprile 2002:
"L'uso che Biagi, Santoro, ... come si chiama quell'altro... Luttazzi, hanno fatto della televisione pubblica, pagata con i soldi di tutti, è un uso criminoso. E io credo che sia un preciso dovere della nuova dirigenza di non permettere più che questo avvenga"
Come sappiamo, la nuova dirigenza, da lui messa a ruolo, obbedì prontamente.

Intervistato a TV7, il 14 febbraio 2008, Berlusconi ha invece dichiarato:
"Mi sono battuto perchè Biagi non lasciasse la televisione, ma alla fine prevalse in Biagi il desiderio di essere liquidato con un compenso molto elevato".

Vergogna! Offendere la memoria di un uomo come Enzo Biagi, a cui è impossibile difendersi, dice tutto sulla statura morale di un uomo che si candida a guidare il Paese.
Sarebbe stato molto più onesto ammettere quello che tutti sanno, che Berlusconi chiese e ottenne, ordinò, col famoso editto bulgaro, la cacciata di Enzo Biagi dalla RAI.
Io desidero difendere la memoria di Enzo Biagi
.

Pubblicato il 19/2/2008 alle 23.23 nella rubrica ioTocco news & co..

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web