Blog: http://iotocco.ilcannocchiale.it

Ieri a Sanremo, ovvero: così parlò Pippo!


Sanremo, 27 febbraio 2008:

"Se avessi litigato con Chiambretti avremmo avuto ascolti alti. Tanto è vero che la clip della lite tra Toto Cutugno e Mario Luzzato Fegiz al Dopofestival ha avuto un ascolto altissimo. Quindi litighiamo, sputiamoci in faccia e avremo il pubblico. Ma così il pubblico lo imbarbariamo e avremo un'Italia di merda...".

Così si esprime Pippo sul flop degli ascolti d'o festivallo.

E ancora: "il pubblico ormai si è abituato ad un abbassamento generale della qualità, perchè, come ha detto Giorgio Bocca, abbiamo inventato l'italiano medio per giustificare le nostre mediocrità".

Fiorello, interrogato sulle esternazioni di Baudo, dice: "Quando non vedi in TV uno che litiga con un altro, ormai sembra che non stia accadendo nulla".

Che dire? Bravo Baudo a porre il problema, nei termini in cui va posto. La televisione post Costanzo/DeFilippi ha creato un pubblico di merda, è vero. Un pubblico abbrutito e abbruttito che spia lo schermo in cerca dell'ultimo scandalo, un pubblico mai sazio.
Tutto questo non finisce la sera col tasto rosso del telecomando. No.
Sento persone che al bar commentano le opere e la vita di personaggi della TV, come se fossero loro parenti. Tempo fa ho sentito una signora parlare con la giornalaia sotto casa di un comportamento ritenuto inaccettabile, con un tale trasporto che sembrava coinvolta direttamente lei. Solo dopo ho capito che parlavano della Bertè. Altre volte ho sentito pareri accorati su Francesco Coco, o su nonsocchì di famoso.
E' triste.


Una medicina c'è: spegnere la TV, disintossicarsi, riappropriarsi della propria vita come qualcosa di unico, interessarsi alla vita di chi ci vive accanto, persone vere.
Io ci ho provato, ci ho scritto su un progetto, lo sto promuovendo, cerco matti come me che pensino, come me, che è più interessante la vita di chi ci sta vicino alla fermata dell'autobus, piuttosto che quella di qualsiasi personaggio dell'Isola dei famosi.

Ho scritto e promuovo il

PROGETTO BIOGRAFIE DELLA GENTE COMUNE

Credo molto in questo progetto, e spero di avere incuriosito chi legge, quel tanto che basta da spingerlo a leggere anche il testo del progetto.



In questo link trovi il
PROGETTO BIOGRAFIE
DELLA GENTE COMUNE
http://iotocco.go.ilcannocchiale.it/post/1744879.html

E ricorda:


Non sei fregato veramente finché hai da parte una buona storia,

e qualcuno a cui raccontarla.

Lui l’aveva una… buona storia.

Lui era la sua buona storia.

 

A. Baricco - Novecento




Pubblicato il 28/2/2008 alle 19.1 nella rubrica biografie.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web