Blog: http://iotocco.ilcannocchiale.it

E se Di Pietro diventasse Ministro della Giustizia, cosa farebbe?

Ovvero, proposte per un futuro Ministro Guardasigilli.

Su Repubblica di oggi, articolo a firma Liana Milella, c'è un'intervista a Di Pietro che, a parte le immancabili polemiche politiche, ho trovato interessante nel quadro propositivo.

La domanda è: se diventasse Guardasigilli, cosa farebbe?
Di Pietro:
Un paio di decisioni nei primi 100 giorni. Aumento del 30% delle risorse finanziarie per la sicurezza col taglio del finanziamento pubblico dei partiti e dei giornali di partito per trovare le risorse.
Aumento del 30% del personale di supporto dei magistrati riqualificando chi sta in Enti da dismettere.
Restituirei ai poliziotti, carabinieri e finanzieri le funzioni di polizia giudiziaria e sicurezza liberandoli da quelle amministrative, di rappresentanza e vigilanza fissa.

Leggi ad personam?
Abrogherei la ex Cirielli bloccando la prescrizione dopo il rinvio a giudizio.
Ridurrei da 3 a 2 i gradi di giudizio dando al giudice, dopo il primo grado, la facoltà dell'esecuzione provvisoria in base alla gravità dei fatti e alla pericolosità dell'imputato per evitare che la gente esca per decorrenza termini.
Sono norme delle prime 100 ore che qualsiasi Guardasigilli dovrà mettere al primo posto.


Dunque questa è la ricetta per Di Pietro.
Io credo che siano delle riforme attuabili, di cui il nostro sistema giudiziario ha fame.
Le metto in evidenza, perchè mi sembrano i risultati di minima da perseguire per chiunque sarà il futuro ministro della giustizia.
E' inutile scandalizzarsi e chiedere più giustizia (giustizialismo) quando i fatti accadono, se la spina dorsale del nostro sistema non regge più.
Come cittadini dobbiamo impegnarci affinchè questa minima riforma del nostro sistema giudiziario venga fatta, con o senza Di Pietro.
Deve essere un impegno di tutti. Il nostro impegno dovrà essere quello di fare pressione sul prossimo Ministro, con tutti i metodi democratici che abbiamo.
Io ho preso nota.

Pubblicato il 25/3/2008 alle 11.52 nella rubrica ioTocco news & co..

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web