Blog: http://iotocco.ilcannocchiale.it

A chi dai il tuo 8 per mille?

Io, da sempre ormai, do il mio 8 x mille alla chiesa Valdese.

Non sono valdese, ma ho lavorato a lungo con loro e so come spendono i soldi, so quali opere benefiche portano avanti, so come trattano i lavoratori da loro assunti. Inoltre, anche se non è essenziale, nutro simpatie per il loro culto. In una parola, ne ho profonda stima.
Pensate che è una delle poche chiese a non avere capi. Pensate che è una delle poche chiese che usa i soldi dell' otto per mille al 94 per cento per la carità e il rimanente per la pubblicità. I pastori valdesi vivono delle donazioni spontanee. Lo stipendio base, uguale dalla "moderatrice" all' ultimo pastore, è di 650 euro al mese. Pensate che il moderatore nazionale dei valdesi E' UNA DONNA (Maria Bonafede).
Insomma, li trovo speciali.

Molte persone scelgono la Chiesa cattolica, scelta rispettabile. La Chiesa cattolica spenderà la maggior parte dei proventi in pubblicità, impiegando solo circa un terzo del ricavato in opere benefiche (traggo il dato dall'inchiesta di Curzio Maltese linkata più sotto).

Altre persone scelgono lo Stato. Scelta altrettanto rispettabile. Ma lo Stato non reinveste tutti i fondi che riceve. In passato li ha dirottati nel finanziamento della guerra (pensa mo'...).
Una parte però, lo Stato l'ha pur spesa. Sapete come? Nella ristrutturazione di Chiese!!!
In poche parole, quei soldi sono trasversalmente tornati alla Chiesa cattolica.

Altri fanno altre scelte, tutte rispettabili.

Infine, ci sono quelli che non scelgono. E qui viene il punto. Non scegliere, significa non voler scegliere.
Ebbene: le quote "non espresse" nella dichiarazione dei redditi, vengono distribuite lo stesso. Come?
Vengono assegnate sulla base del 40 per cento di quanto è stato espresso e finiscono dunque al 90 per cento nelle casse della Cei. Cioè di nuovo alla Chiesa.
Non pensate a piccole cifre. In questi casi si parla di un gran bel giro di soldi.

Chi ne vuol sapere di più, legga l'inchiesta di Curzio Maltese su Repubblica.

Il mio invito è: fate scelte consapevoli, esprimete una preferenza.


Chiesa, c'è un 8 per mille segreto

La maggior parte dei finanziamenti ai vescovi viene dal fondo che raccoglie i soldi di chi non ha fatto nessuna scelta
dall'articolo inchiesta di CURZIO MALTESE


<B>Chiesa, c'è un</B> <B>8 per mille segreto<br>Ecco dove finisce un miliardo di euro </B>

Il presidente della Cei, Angelo Bagnasco

Pubblicato il 30/5/2008 alle 15.40 nella rubrica ioTocco news & co..

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web