Blog: http://iotocco.ilcannocchiale.it

Neppure quando è notte, un romanzo d'esordio



Questo libro è sorprendente. L'autore, che ho avuto il piacere di conoscere, è giovane, qui al suo romanzo d'esordio (da pochi mesi è uscito il suo terzo: "Il paese delle spose infelici"), e mette in campo una scrittura complessa, per una storia intrigante, coinvolgente, sul tema della marginalità. Soprattutto una storia non banale, cattiva anche.
A me questo romanzo è piaciuto, ma leggerlo non mi è stato facile. Credo sia un buon segno!




Anobii Book Description

Il romanzo si apre su una Roma decadente di fine millennio, in pieno Giubileo.L'Italia, con la sinistra di governo, sta vivendo un momento storicoparticolare: all'apparente ripresa economica si contrappongono fenomeniallarmanti come la malavita, le "nuove povertà", le "vecchie"tossicodipendenze e, più in generale, lo sbandamento di una nuova generazione.Vivere alla giornata è l'imperativo che si è dato Franz Maria, la vocenarrante e, quando arriva nella capitale da una cittadina della Puglia, nontrova di meglio che farlo tra i reietti della stazione Tiburtina, circondatoda un caleidoscopio di personaggi uniti in una sorta di "corte dei miracoli"underground di fine millennio.


Pubblicato il 17/2/2009 alle 21.54 nella rubrica visti & riletti.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web