Blog: http://iotocco.ilcannocchiale.it

Thirteen

Alla sera, quando la stanchezza e i pensieri di una giornata in movimento si fanno sentire d'improvviso, un film può essere una buona distrazione.
E così ho provato a vedere questo:




Il film è del 2003.
Tracy ha (ovviamente) tredici anni. Da studentessa modello si trasforma in poco tempo in una preadolescente iper trasgressiva, grazie anche alla morbosa amicizia con Evie, la ragazzina più sexy e popolare della scuola.
La madre di Tracy, Melanie, porta avanti la famiglia senza il marito, da cui è separata, e cerca di ricostruirsi una vita col compagno ex tossicodipendente, che Tracy non accetta.
Iniziano i guai, le condotte dissolute, l'esplosione degli ormoni, l'incontro con le droghe, le incomprensioni profonde e, in definitiva, la fine del mondo delle bambole.
Il film è interessante, anche se ripropone alcuni stereotipi (il solito maschio assente, la solita madre tormentata) di cui si potrebbe fare a meno.


Fa molto pensare come il mondo dei ragazzi e quello dei grandi siano due universi separati, e ciò è in parte vero anche nella nostra realtà.
I bisogni, le aspirazioni, gli obiettivi, non sono condivisi.
Le famiglie, spesso anche quando sono unite, non riescono a condividere che singoli doveri, e i genitori si interrogano su cosa sia l'adolescenza senza capire molto, mentre i figli vivono una pubertà che propone troppo in anticipo tutti i temi che prima erano del periodo adolescenziale.
E' un mondo in velocità. I modelli a cui i giovani aspirano sono tutti lì, pronti per l'uso sugli schermi televisivi. Le mamme si compiacciono di quanto le figlie siano avanti, e si disperano quando le scoprono ormai troppo avanti.
I papà non esercitano il ruolo educativo che fu dei loro padri. A volte, sempre più spesso, non decidono affatto. Sono presenti, ma non incidono.
I genitori si disuniscono, non educano, demandano alla scuola, non ce la fanno, non possono. Poi è troppo tardi. Diventano vittime dei loro figli, spaventati, impotenti.

Ecco.
Il quadro di molte famiglie è questo.
Il film racconta questo.

Pubblicato il 27/3/2009 alle 15.15 nella rubrica visti & riletti.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web