Blog: http://iotocco.ilcannocchiale.it

Concorrenza sleale - un passato scomodo

Prendi un pugno di attori, crea un microcosmo rappresentativo di una nazione in un dato momento storico, dirigi il tutto con sapienza e un velo di ironia, ed ecco fatto un buon film, senza grandi voli, senza fronzoli inutili nè effetti speciali. E soprattutto senza pietismi nè autocompiacimento.

Concorrenza sleale è questo: il ritratto delicato, ironico, a tratti indignato, della società italiana nel 1938, in un borgo di Roma, sull'evoluzione di quella spinta fascista che porterà alla promulgazione delle leggi razziali ed in seguito agli orrori che tutti (si spera...) conosciamo bene.
Film del 2001, godibile, essenziale, ben fatto. Per la regia di Ettore Scola.

Riflessioni a go-go: gli italiani in quel tempo non seppero scuotersi di fronte a un'ingiustizia palese, nel momento in cui l'intera opinione pubblica assorbiva il nuovo che avanzava in maniera acritica se non entusiasta.
Le analogie con l'oggi sono tante, ma credo che la nostra società sia migliore di quella dei nostri padri.
Oggi, tanto per fare un esempio, se il Governo impone ai medici di denunciare un clandestino nell'esercizio delle loro funzioni, il sentire comune si ribella, i medici protestano, il provvedimento cade. Ma bisogna stare all'erta, il passato a volte ritorna strisciante...




wiki/Concorrenza_sleale

Roma, 1938: Umberto (Diego Abatantuono) e Leone (Sergio Castellitto) sono due commercianti di stoffa che lavorano sulla stessa via. Il primo, cattolico, prepara abiti su misura, mentre il secondo, ebreo, vende capi confezionati.

Il film narra le vicende di questi due uomini e delle loro famiglie attraverso le difficoltà del periodo storico, dalla promulgazioni delle leggi razziali per la difesa del popolo italiano alla privazione delle libertà fondamentali ai cittadini ebrei.

Sullo sfondo di un quartiere romano si svolge la difficile convivenza tra Umberto e Leone che, attraverso trucchi vari, combattono la loro battaglia professionale che l'assurdità delle vicende storiche trasformerà in amicizia.


Pubblicato il 28/4/2009 alle 22.29 nella rubrica visti & riletti.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web