Blog: http://iotocco.ilcannocchiale.it

Un modo per uscirne, romanzo di Sergio Rotino



Succede, quando i racconti sono belli, che non ci si riesca a staccare dall'oggetto, il libro che li contiene. Te lo porti dietro, non lo molli, o comunque non lo perdi di vista e, quando puoi, appena puoi, ti ci rituffi dentro.
 Questa storia è una storia semplice, perchè gode di una scrittura semplice, delicata, senza effetti speciali nè eccessi, ma con un'attenta ricerca delle parole da utilizzare, come se ognuna fosse necessaria di per sè.
Ed è una storia complessa, fatta di sentimenti forti e azioni necessarie, di detti e non detti con al centro il protagonista e un personaggio femminile, Elena, da svelare poco a poco.
Tutto il racconto è sviluppato così: nascosto, poi rivelato, poi ri-nascosto, in un gioco sottile tra lettore e narratore.
Bello! Bello, bello.
Unico neo: attualmente il libro si fa ricercare, si fa desiderare, in attesa di accedere alla grande distribuzione.
A Bologna l'ho comprato da Mel bookstore.
Buona lettura!

Pubblicato il 26/12/2009 alle 22.35 nella rubrica visti & riletti.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web